set 142016
 

Tra le modifiche alle norme in materia di previdenza di cui si sta discutendo fra governo e sindacati ci sono, come è noto, le nuove opportunità di cessazione anticipata dal servizio, di cui sarà possibile fruire in cambio di una riduzione del trattamento di pensione. Tale riduzione non avverrà per chi svolge lavori usuranti o per trattamenti economici inferiori a una soglia minima, mentre condizioni meno onerose di accesso al pensionamento anticipato saranno previste per il personale che svolge mansioni riconosciute come pesanti. Tra queste ultime, verrebbero a essere comprese anche quelle svolte dalle insegnanti di scuola dell’infanzia. Poiché la soluzione appare in linea con una richiesta da tempo avanzata con forza dalla Cisl Scuola e riproposta esplicitamente dalla nostra Confederazione in sede di confronto col governo, sarebbe motivo di grande soddisfazione vederla finalmente tradotta in legge.
Sono tantissime le colleghe – afferma la segretaria generale Cisl Scuola Maddalena Gissi – che in diverse occasioni ci segnalano la difficoltà a reggere il carico di sezioni molto spesso sovraffollate, nelle quali il dispendio di energie psico fisiche a una certa età diventa quasi insopportabile, aumentando anche i fattori di rischio per l’incolumità propria e degli alunni affidati che, voglio sottolinearlo, sono bambini dai tre ai cinque anni. La Cisl – conclude – continuerà a incalzare il governo perché questa opportunità di accesso anticipato alla pensione si traduca in norme chiare che escludano o contengano quanto più possibile i costi per il personale interessato”.
L’anticipo pensionistico potrà essere richiesto a 63 anni. E’ un anticipo di tre anni e sette mesi, quindi potranno uscire dal lavoro nel 2017 coloro che sono nati fino al 1954, una volta compiuti 63 anni. Per chi ha un lavoro l’anticipo sarà pagato con rate di ammortamento sulla pensione, mentre per coloro che sono disoccupati e non hanno ammortizzatori sociali, l’anticipo sarà gratuito (purché l’importo della pensione non sia superiore ai 1200 euro netti). “I tre anni e sette mesi di anticipo - afferma il segretario confederale Cisl Maurizo Petriccioli - rappresentano il punto di mediazione raggiunto rispetto alla nostra richiesta, che era di quattro anni“.

ago 302016
 

lena gissiSta accadendo quello che temevamo, troppe le anomalie e gli errori del sistema che ha gestito le operazioni di trasferimento; il tentativo di rimediare “caso per caso” risolve solo in minima parte il problema dei tantissimi docenti ingiustamente penalizzati. Lo abbiamo sempre detto, anche ribattendo a chi si è consentito, su disagi veri e pesanti, di fare battute ingenerose e superficiali: nessuno pretende il lavoro sotto casa, ma chi deve allontanarsi dalla famiglia, in età non sempre giovanissima, e stabilirsi a centinaia di chilometri di distanza, deve essere assolutamente certo della correttezza delle procedure che lo riguardano.

Questa certezza oggi non c’è, e si tratta di una situazione inaccettabile che va assolutamente sanata. Siamo tempestati di comunicazioni da tutti i territori, ai quali si stanno rivolgendo le persone cui viene in queste ore comunicata la possibile nuova destinazione, individuata per ciascuno attraverso tentativi di conciliazione che gli uffici scolastici effettueranno nelle prossime ore. Per molti non si è trovata soluzione, in tanti casi si è ben lontani dal vedere ripristinati i propri diritti. E siamo solo al settore della primaria: se il buon giorno si vede dal mattino non c’è proprio da farsi illusioni.

Appare sempre più evidente che l’unico rimedio a questo enorme pasticcio è solo il totale rifacimento delle operazioni, garantendo la piena coerenza del sistema informatico con le regole definite nel contratto sulla mobilità e ripristinando per tutti il diritto eventualmente leso. Una soluzione che avevamo indicato da subito, ma che i vertici del MIUR si sono rifiutati di prendere in considerazione, tentando di minimizzare la portata del problema e attestandosi su una difesa ostinata e miope del proprio operato. Un comportamento che dimostra poco senso della realtà e scarsa capacità di governo: non è in questo modo che si può gestire la complessità di un servizio fondamentale come il sistema di istruzione, né favorire un sereno avvio dell’anno scolastico.

apr 092016
 

Le operazioni di mobilità per l’anno 2016/17, dopo la definizione del Contratto Integrativo con i principali Sindacati del comparto scuola, prevedono due fasi distinte. Nella prima fase (A dell’art 6 [continua a leggere]

feb 062016
 

La Cisl Scuola Sicilia in collaborazione con l’IRSEF-IRFED nazionale organizza un percorso formativo in preparazione all’imminente Concorso Docenti. Il corso è rivolto esclusivamente agli iscritti Cisl Scuola Sicilia, si svolgerà [continua a leggere]

lug 222015
 

Mobilità Dirigenti Scolastici a.s. 2015/16  L’USR ha pubblicato in data odierna i mutamenti di incarico dei Dirigenti scolastici decorrenti dal 1/9/2015 come risultanti nell’unito prospetto A, che costituisce parte integrante del [continua a leggere]

apr 102015
 

Scarica la newsletter del mese di Aprile clicca qui per continuare a leggere       

gen 072015
 

  Si voterà dal 3 al 5 marzo 2015 in tutte le scuole per il rinnovo delle RSU. Negli stessi giorni saranno interessati al voto tutti i settori del lavoro pubblico. Un grande [continua a leggere]

nov 072014
 

Una grande manifestazione nazionale in difesa dei servizi pubblici, l’unico argine a una crisi che impoverisce le persone, aumenta le diseguaglianze e frena lo sviluppo.  Le categorie di Cgil, Cisl [continua a leggere]

set 202014
 

Prime note di commento della Cisl Scuola alle linee guida del governo per gli interventi sul sistema scolastico. Dossier linee guida

set 052014
 

Pubblicato l’elenco dei  posti disponibili per gli Incarichi a tempo determinato del personale ATA, profilo assistente tecnico per la convocazione del 08/09/2014. Elenco posti disponibili

set 052014
 

Pubblicato con Decreto Assessoriale n. 39 del 04.09.2014 il  Calendario scolastico 2014/2015. Calendario scolastico 2014/2015  

lug 022014
 

Sono stati prorogati al 3 luglio i termini di comunicazione delle domande e dei posti del II grado e al 23 luglio la pubblicazione dei movimenti.

giu 272014
 

Si è discusso di futuro all’Assemblea Nazionale della Cisl Scuola tenuta a Chianciano. I lavori, aperti  dalla relazione del segretario generale Francesco Scrima sulla situazione politico sindacale, e proseguiti con una comunicazione della [continua a leggere]

apr 172014
 

In occasione delle festività Pasquali, tutte le sedi territoriali della Cisl Scuola Palermo Trapani resteranno chiuse  dal   17 Aprile 2014  al 22 Aprile 2014.  

apr 072014
 

In occasione delle giornate di informazione – formazione Espero Day, gli uffici della Cisl Scuola Palermo Trapani,  sede territoriale di Palermo, resteranno chiusi nella giornata di Lunedì 7 Marzo 2014.

apr 052014
 

In merito alla  ”riqualificazione dell’insegnamento lingua straniera nella scuola primaria” pubblichiamo la riflessione di Ninni Bonacasa, già dirigente di :Cisl Scuola, che riteniamo precisa, puntuale e completa nell’evidenziare le contraddizioni [continua a leggere]

feb 202014
 

Le dimissioni del governo Letta, col quasi certo avvicendamento al Ministero dell’istruzione, relegano nel repertorio delle (buone?) intenzioni l’avvio di una fase costituente per la scuola, che l’on. Maria Chiara [continua a leggere]

feb 102014
 

Si comunica che L’USR Sicilia, di intesa con il Conservatorio di Palermo, sta procedendo all’attivazione dei percorsi abilitanti speciali relativamente alle seguenti classi di concorso: –    A077 Tutti i [continua a leggere]

gen 202014
 

L’Ufficio Scolastico Regionale per la Sicilia ha pubblicato in data odierna gli elenchi definitivi dei candidati aventi/non aventi i requisiti per l’accesso ai Percorsi Abilitanti Speciali (PAS) per la regione Sicilia. Con [continua a leggere]

gen 032014
 

  Si comunica che giorno 7 gennaio 2014 alle ore 15,30 presso l’Istituto Tecnico Industriale “Vittorio Emanuele III”  Via Duca della Verdura n. 48  -  Palermo, avrà luogo un’assemblea sindacale [continua a leggere]

dic 302013
 

Profonda commozione ha suscitato la morte, avvenuta ieri 27 dicembre  a Palermo, di Alessandra Siragusa, già parlamentare del Partito Democratico nella scorsa legislatura, nella quale aveva fatto parte della VII Commissione Cultura [continua a leggere]

dic 232013
 

Auguri di Buon Natale dalla Cisl Scuola Palermo Trapani  

nov 152013
 

La Cisl Sicilia aderisce allo sciopero di giorno 15 Novembre ma non partecipa alla manifestazioni che si terranno a livello locale. Si ricorda al personale della scuola che si potrà [continua a leggere]

ott 192013
 

L’Ufficio XV- Ambito territoriale per la provincia di Palermo ha pubblicato in data 18 Ottobre 2013 il calendario delle convocazioni per la stipula di contratti a tempo determinato per l’a.s. 2013/2014 [continua a leggere]

ott 122013
 

Le organizzazioni sindacali Flc Cgil, Cisl Scuola, Uil Scuola, con una lettera unitaria al Ministro  del Lavoro e delle Politiche Sociali, al  Ministro della Coesione Territoriale e ai Prefetti delle Province Siciliane, rappresentano  la [continua a leggere]

ago 302013
 

La Cisl Scuola, consapevole della crescente importanza dei nuovi canali comunicativi, mette a disposizione un nuovo strumento di informazione aperto a tutti coloro siano interessati a ricevere informazioni ed aggiornamenti [continua a leggere]