gen 312019
 

facebook_1548934047884Diffusi dal MIUR i dati definitivi delle domande di partecipazione al concorso per DSGA inoltrate attraverso istanze on line alla chiusura dei termini di invio.
Altissimo il numero delle domande, che sono in totale 102.900; in pratica i candidati sono 56,1 per ogni posto messo a concorso, con una punta di 237 domande per ogni posto in palio nella regione Puglia, e un minimo di 21,8 domande per ogni posto nella regione Piemonte. Continue reading »

gen 312019
 

a_49289ee91bCon il Messaggio 402 del 29 gennaio l’INPS comunica la riapertura delle domande per il riconoscimento delle condizioni per l’accesso all’APE SOCIALE, forma di anticipo pensionistico (da cui l’acronimo APE) introdotta in via sperimentale dalla legge di bilancio per il 2017 (Legge 11 dicembre 2016, n. 232), sperimentazione prorogata per l’anno 2019 dal Decreto Legge n.4/2019 contenente i nuovi requisiti in materia di previdenza. La proroga riguarda espressamente l’APE SOCIALE, modalità nella quale l’indennità che sostituisce il trattamento di pensione, corrisposta per dodici mesi all’anno fino alla maturazione del diritto a pensione di vecchiaia, è a totale carico dello Stato e non comporta dunque alcuna restituzione, come invece era previsto per l’anticipo volontario.  Continue reading »

gen 312019
 

s_da0ce97f87La previsione di un’elevata affluenza alla manifestazione di sabato 9 febbraio ha indotto le Confederazioni a spostarne il luogo di svolgimento, inizialmente individuato in piazza del Popolo. La scelta è caduta su Piazza S. Giovanni, che i manifestanti raggiungeranno in corteo partendo – come già era previsto – da piazza della Repubblica, dove il raduno comincerà attorno alle ore 9. Saranno i tre segretari generali Maurizio Landini (CGIL), Annamaria Furlan (CISL) e Carmelo Barbagallo (UIL) a chiudere con i loro interventi la manifestazione.
Nel frattempo è stato diffuso da CGIL, CISL e UIL un “volantone” che ne illustra in dettaglio contenuti e obiettivi.
#FuturoalLavoro è lo slogan che caratterizza l’iniziativa dei sindacati.

File:

dic 302018
 

L’On. Flora (M5S) ci ha oggi comunicato l’approvazione di un suo ordine del giorno, partendo da una relazione tecnica della Lega (presidente della VII commissione del senato, Mario Pittoni), che impegna il Governo a valutare opportunità di un piano straordinario di assunzione per gli Insegnanti di Religione Cattolica. Di seguito il testo:

 

RISOLUZIONE IN COMMISSIONE CULTURA

presentata dall’On. FLORA FRATE il 07/11/2018 13:32
La VII Commissione,
premesso che: nel comparto scolastico alcune leggi hanno consentito, negli anni, la stipula disinvolta di contratti a termine.
Questo sistema ha creato gravi e pesanti storture, a danno degli insegnanti;
nel 2013 la Corte Costituzionale, chiamata a giudicare la legittimità costituzionale dell`art. 4 L. 124/1999, ha inoltrato un rinvio pregiudiziale alla Corte di Giustizia Europea al fine di ottenere una pronuncia circa la
compatibilità di tale disciplina – relativa al contratto a tempo determinato – con la Direttiva 1999/70/CE, in applicazione sia al lavoro pubblico che a quello privato;
la Corte di Giustizia Europea, con la nota sentenza Mascolo (C. Giust. 28 novembre 2014, cause riunite nn.
22/2013, 61/2013, 418/2013), ha dichiarato l`illegittimità della normativa nazionale;
il precedente Governo è intervenuto con la L. 107/2015 – cd. “Buona Scuola” -, prevedendo un piano di assunzioni
straordinario finalizzato alla stabilizzazione dei precari mediante graduatorie o concorsi riservati;
dei vari effetti negativi della L. 107/2015 in questa sede è utile rendere noto che da tale piano di stabilizzazione sono rimasti esclusi, senza alcuna motivazione, gli insegnanti di religione cattolica. Una situazione grave ed incresciosa se si pensa che, su un totale di circa 25mila docenti, oltre 15mila sono assunti all`inizio di ogni anno scolastico con un contratto a tempo determinato. Si tratta di diverse migliaia di docenti: una parte di essi (con il
triste primato di oltre 25 anni di servizio precario), pur avendo superato il concorso del 2004, non è stata immessa in ruolo; gli altri, anch`essi con più di 36 mesi di servizio, hanno svolto per la maggior parte un incarico a tempo
determinato da oltre 15 anni;
dunque, doppiamente discriminati: perché soggetti a contratti a termine e perché esclusi dal piano di
stabilizzazione; in tutti questi anni non si è mai addivenuti ad una soluzione. Un dramma, umano e professionale, senza fine;
docenti che, al termine dell`anno scolastico, vivono nell`incertezza della riconferma dell`incarico;
sarebbe auspicabile intervenire decisamente e quanto prima, mettendo fine ad un precariato storico, perpetrato nel tempo a danno di migliaia di lavoratori. Avendo ben presente che una possibile soluzione non può, in alcun
modo, prescindere dall`anzianità di servizio e dai titoli che gli stessi, negli anni, hanno conseguito;

impegna il Governo:
a valutare la possibilità e la fattibilità di un piano straordinario di assunzione esclusivamente per titoli e per servizio, al pari di quello predisposto dalle Province Autonome di Trento (concorso straordinario ex art. 22 co. 4 Legge Provinciale n. 18/2017) e Bolzano (Delibera Giunta Provinciale nr. 1421 19/12/2017), stante altresì la speciale abilitazione di cui gli insegnanti di religione sono in possesso in forza di quanto previsto ex art. 36 Concordato Stato italiano e Santa Sede (parere Consiglio di Stato 04/03/1958).
On. FLORA FRATE
Presentatore
Data presentazione: 07/11/2018 13:32
Presentatore: On. FLORA FRATE (M5S)
nov 172018
 

“La bozza del Senatore Pittoni va migliorata”, così Fgu/Snadir, Flc cgil, Cisl scuola e Uil scuola Rui sull’avvio del concorso per assumere nuovi docenti di religione cattolica.

La bozza Pittoni

Oggi via abbiamo dato notizia della bozza per l’avvio del concorso riservato ai docenti di religione cattolica e della bozza Pittoni che contiene le prime indicazioni.

Il concorso sarà riservato ai docenti che hanno almeno 36 mesi di servizio dividere e saranno inseriti in una graduatoria di merito che dividerà il 50% dei posti disponibili con quanti hanno vinto nel 2004 ma non sono ancora stati assunti.

Aumento posti in ruolo

I sindacati ritengono innanzitutto che il testo debba assolutamente prevedere l’aumento della quota di organico da destinare al personale di ruolo dall’attuale 70% al 90%.

Concorso con sola prova orale

Inoltre, così come per i concorsi straordinari rivolti ai diplomati magistrale e Scienze formazione primaria, nonché ai docenti delle superiori in possesso di abilitazione, i sindacati chiedono che il concorso preveda  la sola prova orale non selettiva e che le graduatorie debbano valere fino a totale esaurimento.

Aumento posti per graduatoria nuovo concorso

Inoltre, fermo restando la necessità di esaurire le graduatorie dei vincitori del concorso 2004,  qualora la graduatoria del 2004 si esaurisse, bisognerà prevedere che i posti andrebbero assegnati totalmente alla graduatoria di merito del nuovo concorso.

nov 162018
 

150_ore-1Si avvicina la scadenza per la presentazione delle domande volte a fruire dei permessi per motivi di studio nel corso dell’anno 2019. La materia, infatti, è disciplinata con riferimento all’anno solare, non all’anno scolastico.

Normalmente la scadenza fissata è quella del 15 novembre, anche se a livello regionale possono essere stabilite date diverse, dal momento che il CCNL affida alla contrattazione regionale la definizione dei criteri di fruizione dei permessi in questione. Continue reading »

lug 162018
 

avvisoATTENZIONE! In merito all’oggetto,segnaliamo che la domanda in istanze on line non prevede , erroneamente, il caso di richiesta di assegnazione provvisoria da parte dei docenti sforniti di titolo di specializzazione, e che abbiano prestato almeno un anno di servizio anche a tempo determinato su tale tipologia di posto così come prevede l”art. 7 comma 16 del CCNI sulle utilizzazioni e assegnazioni provvisorie.
Abbiamo segnalato la questione al gestore del sistema e su consiglio dello stesso ufficio, si dovrà seguire la seguente procedura:
– spuntare la casella relativa al possesso del titolo di specializzazione (anche se non posseduto)
– allegare una dichiarazione attestante l’aver prestato servizio sul sostegno senza titolo.

Per qualsiasi chiarimento rivolgersi alle nostre sedi.

lug 122018
 

Le domande relative alle utilizzazioni nei licei musicali, alle assegnazioni provvisorie e utilizzazioni del personale docente di Religione Cattolica e del personale educativoandranno inviate - in formato cartaceo, nel periodo compreso fra il 16 e il 25 luglio 2018 - all’Ufficio territorialmente competente per la provincia presso la quale si intende chiedere la mobilità annuale. Continue reading »

mar 072018
 

mobilitaFirmato al MIUR, al termine della prescritta procedura di certificazione, il contratto integrativo sulla mobilità del personale docente, ATA e educativo per l’a.s. 2018/19. Come è noto, si tratta sostanzialmente della conferma del contratto firmato l’anno scorso, ripreso integralmente nei suoi contenuti; attesa a breve l’emanazione dell’ordinanza ministeriale che ne fisserà come di consueto scadenze e modalità applicative. Le “finestre” per la presentazione delle domande, gestite on line per tutti i profili (salvo limitate eccezioni) dovrebbero essere le seguenti: Continue reading »

nov 272017
 

gazzettaufficiale2_08Il Miur ha comunicato che il bando del corso concorso per dirigenti scolastici sarà pubblicato nella Gazzetta Ufficiale di domani, 24 novembre. Saranno messi a bando a livello nazionale 2.425 posti dei quali 9 destinati alle scuole di lingua slovena nel FVG. Si tratta di un concorso molto atteso, che vedrà probabilmente una larga partecipazione e che interviene in una situazione in cui al prossimo primo settembre si prevedono 1.189 posti vacanti. Le domande di partecipazione potranno essere inviate tramite il sistema Polis dal 29 novembre al 29 dicembre prossimi. Continue reading »

set 182017
 

ministero-istruzione-15Il 14 settembre si è riunito al MIUR il “tavolo” di confronto sui temi della semplificazione amministrativa. L’incontro, il cui esito si può definire a dir poco deludente, è stato presieduto dal Vice capo di Gabinetto, dott. Pinneri; presenti anche il Capo Dipartimento per la programmazione e la gestione delle risorse dott.ssa Palumbo, il Direttore generale dott. Greco (Direzione generale per le risorse umane e finanziaria), la Dott.ssa Barbieri (Direzione generale per i contratti, gli acquisti e per i sistemi informativi e la statistica).  Continue reading »

ago 172017
 

vacciniLa Segreteria Nazionale della Cisl Scuola ha predisposto una scheda di lettura del decreto legge n. 73/2017 in materia di prevenzione vaccinale, convertito con modifiche dalla Legge 119/2017, in vigore dal 6 agosto u.s. La scheda propone, accanto a ogni articolo del decreto, le implicazioni riguardanti sia le famiglie che le istituzioni scolastiche. In allegato, oltre alla scheda, la Circolare del Ministero della Salute recante le prime indicazioni operative per l’attuazione delle disposizioni contenute nel dl 7 giugno 2017, n. 73. Continue reading »

lug 202017
 

dirigenti-scolasticiÈ stato pubblicato l’ulteriore (e speriamo ultimo) parere reso dal Consiglio di Stato sul Regolamento relativo al corso concorso per il reclutamento dei dirigenti scolastici. La Commissione Consultiva per gli Atti normativi si era infatti già espressa con parere n. 2190/2016 (affare n. 1738/2016) il 28 settembre scorso. Il Miur aveva recepito la quasi totalità delle indicazioni già fornite dal Consiglio di Stato, ma ha dovuto anche tener conto delle osservazioni formulate dal Capo dell’Ufficio legislativo del Ministero per la Semplificazione e la Pubblica Amministrazione e delle osservazioni formulate dal Ministero dell’Economia e delle Finanze. Continue reading »

lug 122017
 

graduatorieIl termine per l’inserimento a sistema, da parte delle scuole, delle domande di aggiornamento delle graduatorie per le supplenze dei docenti (II e III fascia) è stato ulteriormente prorogato al 25 luglio 2017 (modelli A1, A2, A2 bis). La decisione è legata all’alto numero di domande da gestire da parte delle scuole.
Resta invece confermata dal 14 al 25 luglio l’apertura della “finestra” a disposizione degli interessati per l’inserimento, su “Istanze on line“, del modello B per la scelta delle sedi.