dic 102013
 

consiglio generale

bonanni stati generali

Presente Raffaele Bonanni, leader nazionale Cisl, si terranno domani mattina (mercoledì 11) a Palermo, dalle 9,30 nel teatro Savio di via Giovanni Evangelista Di Blasi 102/B, gli stati generali della Cisl siciliana. Aprirà i lavori Maurizio Bernava, segretario della Cisl regionale, vi prenderanno parte circa 300 componenti di ogni parte dell’Isola. Bonanni arriva in Sicilia in un clima di forte tensione sociale, e a due settimane dalla manifestazione regionale Cisl del 23 novembre che portò in piazza a Palermo settemila persone. In quell’occasione la Cisl chiese a Palazzo d’Orleans “che un rigoroso risanamento del debito fosse legato strettamente a politiche per la coesione sociale e lo sviluppo produttivo”. Da allora però, lamentano alla Cisl, il governo regionale “non si è aperto a un confronto sistematico, serio, continuato sulle strategie anticrisi, che ancora non si vedono”. Anzi, si è chiuso “nelle sue stanze dorate”. Ma Bonanni arriva pure alla vigilia della manifestazione (“Per il lavoro: la legge di Stabilità deve cambiare”) che sabato 14 vedrà i lavoratori mobilitarsi in tutte le regioni d’Italia sotto le bandiere di Cgil Cisl Uil. Parola d’ordine: tagli agli sprechi e meno tasse su lavoratori, pensionati e imprese che investono e assumono.

dic 102013
 

inidoneoIl Miur, con Nota prot. 13220 del 6 dicembre 2013, dirama nuove precisazioni in relazione al personale inidoneo. I passaggi fondamentali della nota in questione riguardano i seguenti aspetti :

-  restano nella loro attuale sede di servizio tutti i docenti inidonei utilizzati in altri compiti che rifiutano il passaggio nei ruoli Ata, questo fino a quando non saranno concluse le procedure per l’attivazione della mobilità intercompartimentale;

- il personale che sarà eventualmente dichiarato inidoneo entro il 31 dicembre 2013, potrà, stante la nota prot. 13000 del 3 dicembre , essere utilizzato in altri compiti in attesa della mobilità intercompartimentale (con le modalità previste dal CCNI 25/6/2008) usando l’apposito odello B, oppure potrà chiedere il passaggio nei ruoli ATA utilizzando il modello  A.

Gli eventuali trasferimenti verso i ruoli Ata saranno disposti solo successivamente alla registrazione del Decreto applicativo dell’articolo 15 della Legge 128/2013