mar 312014
 

miur palazzo Dopo poco più di due settimane di confronto e con grande anticipo rispetto agli scorsi anni è stata sottoscritta oggi, 26 marzo 2014, l’intesa sull’ipotesi di CCNI per le utilizzazioni e assegnazioni provvisorie del personale docente, ATA ed educativo per l’a.s. 2014/15.
In avvio della trattativa era stato assunto tra le parti l’impegno ad una rapida rivisitazione del testo dell’anno precedente, procedendo alla rettifica di eventuali refusi e a ridotti interventi di modifica, puntando a evitare per quanto possibile di fornire spunti per rilievi da parte del MEF e della Funzione Pubblica, cui il testo va inviato per le prescritte procedure di verifica; proprio a causa di tali rilievi  in passato si è prodotto un rallentamento dei tempi di definitiva sottoscrizione del contratto, con conseguenti disagi rispetto a una gestione delle operazioni compatibile con il regolare avvio dell’anno scolastico. Per l’a.s. 2013/14, come si ricorderà, i rilievi del MEF portarono alla sottoscrizione di due ipotesi di intesa, il 15 maggio e il 29 agosto, e si pervenne alla sottoscrizione definitiva del CCNI solo il 12 dicembre 2013.

Limitate, quindi, le integrazioni e le novità apportate al testo contrattuale, di cui forniamo di seguito una sintesi.

  • Tra i destinatari delle utilizzazioni sono stati ricompresi i neo assunti a tempo indeterminato (dal 1°.9.2013) che non sono stati soddisfatti nelle preferenze espresse con la domanda di trasferimento e a cui è stata assegnata la sede di titolarità d’ufficio. E’ stato di conseguenza opportunamente integrato il rispettivo ordine delle operazioni.
  • È stato precisato, al fine di evitare fraintendimenti e prevenire contenzioso, che le utilizzazioni anche d’ufficio in altra classe di concorso (o posto) del personale docente titolare DOP e senza sede, appartenente a classe di concorso in esubero, possono essere effettuate nell’ambito di un unico grado di scuola.
  • Relativamente ai docenti di religione cattolica, si riconosce ai perdenti posto la precedenza per il rientro nella sede di utilizzazione dell’a.s. 2012/13.
  • In applicazione della legge 128/2013 è stato ricondotto a 3 anni il blocco alle assegnazioni provvisorie interprovinciali per i docenti neo assunti. Potranno, pertanto, presentare domanda di assegnazione provvisoria per diversa provincia i docenti assunti con decorrenza giuridica 1°.9.2011 o precedente. Come già previsto negli anni scorsi, il blocco non riguarderà i docenti assunti con decorrenza giuridica dall’a.s. 2012/13 e successivi, che siano beneficiari delle precedenze I, III, IV, VI e VII dell’art. 8, e le lavoratrici madri (o in alternativa i padri) che hanno figli di età compresa tra i tre e gli otto anni.
  • È stato chiarito che al personale assunto con decorrenza giuridica 1°.9.2014 non è consentito chiedere l’assegnazione provvisoria.
  • Relativamente alle precedenze, è stato precisato che i beneficiari sono tenuti a dichiarare, entro il termine di presentazione delle domande, l’eventuale venir meno delle motivazioni cui è legato il riconoscimento del diritto alla precedenza stessa.
  • Per i figli di età inferiore a tre anni, è stato previsto che la precedenza è riconosciuta ad entrambi i genitori – lettera i) per i docenti; lettera h) per il personale ATA.

Utilizzazioni nei licei musicali e coreutici
Le utilizzazioni nei licei musicali e coreutici sono state anche quest’anno uno degli argomenti più dibattuto nel confronto. Il “tavolo” ha ritenuto a maggioranza di non introdurre modifiche nelle procedure definite lo scorso anno. L’unica novità riguarda i docenti titolari di sostegno, i quali saranno esclusi dall’utilizzazione solo se soggetti al vincolo di permanenza quinquennale.
Altre integrazioni al testo sono state apportare per introdurre chiarimenti su aspetti controversi che avevano determinato qualche criticità.

                                                   * * *

Il testo dell’intesa sarà ora sottoposto al vaglio delle procedure di controllo. È auspicabile che la sottoscrizione definitiva del CCNI possa avvenire con congruo anticipo rispetto agli anni scorsi.
I termini per la presentazione delle domande saranno definiti, ovviamente, in occasione di detta sottoscrizione definitiva.

mar 312014
 

Il MIUR ha emanato, in data odierna, la 

 con la quale proroga alle ore 18.00 di mercoledì prossimo, 2 aprile, le funzioni POLIS per l’invio delle domande di mobilità (a.s. 2014/15) da parte del personale docente di scuola dell’infanzia, primaria e secondaria di I e II grado.

Detto differimento si è reso necessario per consentire la completa e corretta conclusione delle operazioni di compilazione ed inoltro on line delle istanze di trasferimento e passaggio.

L’Amministrazione accoglie così la pressante richiesta della Cisl Scuola e degli altri sindacati, che da giorni hanno segnalato il malfunzionamento del sistema che gestisce le domande. Non è escluso che il termine del 2 aprile possa ulteriormente slittare.

mar 262014
 

logo-MIURCon la nota prot. 2564 del 24 marzo 2014 la Direzione generale per la politica finanziaria e per il bilancio del MIUR ha comunicato che è in via di definizione la tradizionale procedura con cui il MEF provvede a riassegnare alle scuole le risorse residuate alla chiusura dell’esercizio 2013 sui cosiddetti POS (Punti Ordinanti di Spesa).Nella nota, fortemente sollecitata dalla Cisl Scuola anche in considerazione dei lunghi tempi tecnici previsti dal sistema di cedolino unico, si precisa che “le somme già assegnate e caricate sui POS delle singole scuole che risultavano al 15 dicembre 2013 giacenti e non utilizzate per i pagamenti dei compensi accessori, sono state versate al Tesoro per la loro riassegnazione alle pertinenti istituzioni scolastiche nel corrente anno finanziario 2014“.

Le stesse quindi sono pienamente disponibili per la contrattazione, diversamente da quanto sostenevano voci allarmistiche circolanti nelle scorse settimane, in qualche caso anche ad opera di qualche revisore dei conti.

mar 152014
 

personale_ATADopo il confronto con le Organizzazioni Sindacali, svoltosi in vari incontri nelle scorse settimane, Il MIUR ha emanato ufficialmente in data odierna la nota prot. n. 2420 con la quale trasmette ai propri Uffici Periferici le specifiche indicazioni e la tabella analitica che evidenzia, per ciascuna provincia e profilo professionale, la ripartizione del numero massimo di assunzioni a tempo indeterminato effettuabili.

Ricordiamo che l’autorizzazione da parte del MEF riguarda 3.730 unità di personale ATA (decorrenza giuridica: 1°.9.2013; decorrenza economica: 1°.9.2014).

mar 152014
 

ata persopnale

Il MIUR ha emanato la nota 2080 con la quale trasmette i nuovi modelli di domanda B1 (domanda di inserimento per l’a.s. 2013/14) e B2 (domanda di aggiornamento per l’a.s. 2013/14) concernenti il concorso per soli titoli per l’accesso ai ruoli provinciali dei profili professionali dell’area A e B del personale ATA, il cosiddetto concorso “24 mesi”.

La riproposizione dei due modelli si è resa necessaria per comprendere i nuovi riquadri “Titoli di servizi effettivi riconosciuti ai sensi della legge 128/2013, art. 5, comma 4 bis”.

Detta disposizione concerne, infatti, la “valutazione dei progetti – promossi dall’Amministrazione scolastica in collaborazione con le Regioni (attraverso la stipula di specifiche convenzioni) e a valere su risorse finanziarie messe a disposizione dalle Regioni medesime – della durata di tre mesi, prorogabili a otto, che prevedono attività di carattere straordinario, anche ai fini del contrasto della dispersione scolastica, da realizzare con personale docente e amministrativo, tecnico e ausiliario incluso nelle graduatorie provinciali e nelle graduatorie d’istituto a seguito della mancata disponibilità del personale inserito nelle suddette graduatorie provinciali”.

 

mar 062014
 

Mobilità 2014_2015E’ stato definitivamente sottoscritto il 26.2.2014 il CCNI concernente la mobilità del personale docente ed a.t.a. per l’a.s. 2014/15.

In data 28 febbraio il MIUR ha emanato l’Ordinanza Ministeriale n. 32 con i relativi allegati.

Questi i termini per la presentazione delle domande:

  • docenti —> dal 28 febbraio al 29 marzo 2014
  • personale a.t.a. —> dall’11 marzo al 9 aprile 2014

In materia, consulta e scarica:

(presentazione via web delle domande di mobilità per il personale docente ed a.t.a.)

 (e relativi allegati), con la quale l’Amministrazione trasmette il Contratto e l’Ordinanza

(a cura della Segreteria Nazionale della Cisl Scuola)

mar 052014
 

ata persopnaleFinalmente sbloccate le assunzioni del personale ATA, date per imminenti dal MIUR già nello scorso mese di gennaio. L’ostacolo più impegnativo può dirsi superato dopo che il MEF ha dato il“via libera” al decreto da tempo pronto per la firma e di cui nei prossimi giorni si procederà all’attuazione.
I sindacati sono convocati per un incontro che avrà luogo nel pomeriggio di domani, 5 marzo, per la formale comunicazione da parte del MIUR. Confermati i numeri, che complessivamente ammontano a 3.740 unità di personale.
Le assunzioni, che riguardano tutti i profili dell’area ATA, avverranno con decorrenza giuridica dal 1° settembre 2013; gli interessati, pertanto, dovranno partecipare alle operazioni di mobilità per ottenere l’assegnazione della sede di titolarità.
La Cisl Scuola esprime soddisfazione per un provvedimento che, sia pure con ritardo, segna un altro importante passo in direzione della stabilità del lavoro, obiettivo da tempo al centro della propria azione sindacale.

mar 012014
 

PersonaleATA1ae2aPosizEcon

La Cisl Scuola Palermo Trapani ha predisposto un modello di conciliazione per il  recupero delle somme relative alla 1°  e  2°  posizione economica del personale ATA.

Il tentativo di conciliazione è finalizzato al raggiungimento dei seguenti risultati :

a) la prosecuzione dell’erogazione del beneficio economico a titolo di valorizzazione professionale;

b) la sospensione del provvedimento di recupero delle somme già corrisposte;

c) la restituzione delle somme illegittimamente trattenute.

Il personale interessato potrà rivolgersi alle nostre sedi per procedere alla suddetta istanza.