nov 132012
 

COMUNICATO STAMPA

Domani la scuola palermitana in assemblea, si terranno le prime due ore in tutti gli istituti di ogni ordine e grado di Palermo e provincia, in vista dello sciopero unitario del prossimo 24 novembre

 

Si terranno domani 13 novembre in tutte le scuole di Palermo e provincia di ogni ordine e grado, le assemblee dei docenti e del personale Ata nel corso delle prime due ore di lezione, in vista dello sciopero della scuola indetto per il prossimo 24 novembre da Flc Cgil, Cisl Scuola, Uil Scuola, Snals Confsal e Gilda Unams, per la difesa della scuola pubblica e contro il blocco dei contratti. Durante le assemblee unitarie si parlerà del ddl stabilità e delle ricadute sui lavoratori del comparto scuola, oltre che del blocco degli scatti di anzianità.

“L’adesione di tutto il personale e di tutti i docenti alle assemblee unitarie – spiega Francesca Bellia Segretario Cisl Scuola Palermo – serve a sottolineare la coralità e l’unità di risposte di tutti, studenti, famiglie, docenti e personale Ata, agli attacchi pesanti e sconsiderati previsti nella legge di stabilità. La scuola si ferma per protestare contro i tagli inaccettabili. Chiediamo il recupero degli scatti di anzianità, la cancellazione delle norme della legge di stabilità che intervengono sugli orari, sulla retribuzione, sul contratto. E’ una battaglia quella nostra in difesa del futuro della scuola pubblica”.  “Non possiamo accettare la morte della scuola pubblica statale, il governo nazionale deve ascoltare le nostre richieste” conclude Bellia.

SCARICA FILE: 

 

 

 

Palermo, 12 novembre 2012