mar 262014
 

logo-MIURCon la nota prot. 2564 del 24 marzo 2014 la Direzione generale per la politica finanziaria e per il bilancio del MIUR ha comunicato che è in via di definizione la tradizionale procedura con cui il MEF provvede a riassegnare alle scuole le risorse residuate alla chiusura dell’esercizio 2013 sui cosiddetti POS (Punti Ordinanti di Spesa).Nella nota, fortemente sollecitata dalla Cisl Scuola anche in considerazione dei lunghi tempi tecnici previsti dal sistema di cedolino unico, si precisa che “le somme già assegnate e caricate sui POS delle singole scuole che risultavano al 15 dicembre 2013 giacenti e non utilizzate per i pagamenti dei compensi accessori, sono state versate al Tesoro per la loro riassegnazione alle pertinenti istituzioni scolastiche nel corrente anno finanziario 2014“.

Le stesse quindi sono pienamente disponibili per la contrattazione, diversamente da quanto sostenevano voci allarmistiche circolanti nelle scorse settimane, in qualche caso anche ad opera di qualche revisore dei conti.