nov 292014
 

Si è svolto – ieri, 27 novembre, al MIUR – un incontro di informativa sull’attivazione dei “corsi di riconversione sul sostegno riservati ai docenti in esubero” che, ad eccezione di qualche università, non sono ancora iniziati nonostante lo stanziamento di specifiche risorse fin dal 2012.

L’amministrazione ha comunicato che è stata stipulata una convenzione tra MIUR e Conferenza Nazionale di Scienze della Formazione Primaria che consentirà di attivare corsi in numero sufficiente ad accogliere tutte le richieste di partecipazione presentate dai docenti interessati già da più di un anno. I corsi – finalmente – dovrebbero partire entro gennaio 2015 e terminare per dicembre 2015.

E’ inoltre completato l’elenco delle università che hanno dato disponibilità ad attivare i corsi: è imminente, pertanto, l’emanazione della circolare ministeriale di avvio dei corsi medesimi (circolare sulla quale la Cisl Scuola ha richiesto che sia garantita la corretta informazione preventiva prima della sua emanazione).

La Cisl Scuola, inoltre, ha richiesto che siano fornite alle organizzazioni sindacali le seguenti ulteriori informazioni:

  • gli elenchi delle università disponibili;
  • le scuole alle quali sono stati assegnati gli specifici fondi;
  • i dati aggiornati all’a.s. 2014/15 circa la situazione degli esuberi a livello provinciale, distinti per classi di concorso.

La Cisl Scuola, infine, ha sollecitato l’amministrazione a riconfermare il contenuto della 

 (praticamente non attuata a causa del mancato avvio dei corsi) nella quale si afferma che l’utilizzo dei “permessi 150 ore” per la frequenza dei corsi di riconversione sul sostegno non influisce sulla percentuale provinciale (3%) del contingente fissata per il calcolo dei permessi medesimi