giu 162015
 

Il “Coordinamento nazionale per le politiche dell’infanzia e della sua scuola” interviene con una nota a richiamare l’attenzione sulla necessità di aprire un ampio e approfondito confronto in sede parlamentare sulla funzione sociale, culturale e pedagogica della scuola dell’infanzia.

Il Coordinamento, come più volte ribadito, chiede di aprire una discussione parlamentare che affronti complessivamente gli aspetti professionali e pedagogico-didattici avendo a riferimento la generalizzazione dell’offerta formativa destinata ai bambini dai tre ai sei anni, la piena attuazione dell’autonomia didattica organizzativa, che pone al centro bambini quali soggetti portatori di diritti, ricchi di potenzialità, espressione di specifiche istanze educative, a cui la prima esperienza scolastica deve fornire basilari strumenti e condizioni di esercizio.