mar 282017
 

cisl-giovaniIntrodotti da Maddalena Gissi, segretaria generale Cisl Scuola, sono in pieno svolgimento i lavori dell’iniziativa di incontro e dialogo con gli studenti promossa dalla Cisl Scuola all’ITIS Galilei di Roma. Una sala gremitissima, che in apertura dell’incontro ha seguito con grande attenzione il bellissimo video di Giovanni Panozzo “L’abbraccio che fa sognare“, i cui protagonisti sono il maestro di strada Cesare Moreno e studenti e studentesse che raccontano gli interessi, le attese e le speranze in base alle quali hanno scelto e vivono la propria esperienza scolastica.
A seguire gli interventi di Leonardo Becchetti, Alberto Felice De Toni e Marco Bentivogli, impegnati a dialogare con gli studenti col coordinamento di Claudia Fusani.
Di taglio prettamente economico l’intervento di Becchetti, anche se nel segno di un’economia attenta al bene comune; una precisa analisi delle linee di cambiamento del mondo produttivo e del lavoro, con le criticità da affrontare ma anche indicando gli strumenti che consentiranno di superarle: passione, istruzione, competenze e soft-skils.
Brillante come di consueto Alberto Felice De Toni nel ricordare, prendendo a riferimento la figura di Galileo Galilei che dà nome all’istituto ospitante, come “l’innovazione è una disubbidienza andata a buon fine”.
Come rendere più stretto e costruttivo il rapporto fra scuola e mondo del lavoro è il tema scelto da Marco Bentivogli, segretario dei metalmeccanici della Cisl.
Attesa per l’intervento della ministra Valeria Fedeli, che sta seguendo dall’inizio i lavori e parlerà subito dopo il dibattito con gli studenti, prima delle conclusioni di Annamaria Furlan, segretaria generale della Cisl.