apr 292017
 

furlanIn una lettera al direttore de L’Unità la segretaria generale della Cisl, Annamaria Furlan, indica nei “valori culturali e morali dell’accoglienza, della integrazione pacifica e della giustizia sociale” i riferimenti essenziali per costruire un’Europa unita e solidale, capace di rispondere agli attacchi del terrorismo e affermare in ambito internazionale una politica di pace.
Non bisogna mai dimenticare che la nostra democrazia è frutto delle lotte partigiane e del sacrificio di una generazione che si è battuta per il diritto al lavoro e la valorizzazione della persona umana“. Da lì occorre ripartire per avviare un “cammino collettivo di partecipazione, rinascita e di speranza, come avvenne con la Liberazione“, evitando che prevalga solo la logica del più forte.