mag 122017
 

firma-gissiCon l’accordo raggiunto l’11 aprile scorso sul CCNI che indica le modalità con cui gestire le procedure sulla cosiddetta “chiamata diretta”, riguardanti l’assegnazione della scuola di servizio ai docenti titolari su ambito, si sono raggiunti due importanti risultati, il secondo dei quali è conseguenza del primo: ricondurre a disciplina contrattuale una materia che tocca aspetti importanti e delicati del rapporto di lavoro; definire una sequenza di atti nei quali, valorizzando apporti e ruoli delle diverse componenti della comunità scolastica, si pongono le premesse per una gestione partecipata e condivisa delle operazioni, nel segno di una trasparenza utile anche a prevenire il possibile insorgere di tensioni e conflitti.
Allo scopo di favorire quanto più possibile la corretta applicazione dei contenuti del CCNI, non ancora definitivamente sottoscritto – essendo tuttora in corso l’iter di certificazione – ma sui cui connessi adempimenti e sulla loro tempistica il MIUR è già intervenuto con le indicazioni di sua competenza (nota prot. n. 16977 del 19.4.2017), la Cisl Scuola e le altre organizzazioni firmatarie hanno messo a punto le proprie ”linee guida” destinate a quanti (dai dirigenti ai collegi dei docenti, alle RSU) saranno i protagonisti nella gestione di quanto l’accordo dell’11 aprile prevede. Il materiale elaborato, comprendente anche un fac simile di delibera dei collegi docenti, è stato diffuso con una lettera di presentazione firmata dai segretari generali.