mag 252017
 

protesta-dsSono in corso in tutta Italia le iniziative promosse unitariamente dalla Cisl Scuola insieme a Flc Cgil, Uil Scuola RUA e Snals Confsal sulle diverse questioni che da tempo appesantiscono il lavoro dei dirigenti scolastici senza un corrispondente e adeguato riconoscimento economico e normativo. Numerose assemblee sono in corso nelle principali città, con richieste di confronto rivolte ai direttori regionali. 
Tra le richieste oggetto della mobilitazione: aprire immediatamente il confronto sul rinnovo del contratto dell’Area della dirigenza dell’Istruzione e della Ricerca per ricondurre alla regolazione contrattuale le materie sottratte attraverso interventi legislativi (valutazione, formazione e mobilità) e per superare la differenziazione salariale all’interno della categoria e nel rapporto con il resto della dirigenza pubblica; escludere dalla procedura di valutazione anche la classificazione in fasce dei dirigenti oltre alla sua ricaduta sulla retribuzione; escludere dalle responsabilità della dirigenza scolastica i compiti impropri ed estranei alla realizzazione del servizio educativo di istruzione e di formazione; superare le problematiche che ostacolano la continuità e l’efficienza della gestione delle scuole autonome.