mag 302017
 

gissiUn’economia civile, che assuma come paradigma la reciprocità, il bene comune e la persona, e il “sogno di un’altra scuola”, dove gli ultimi sono considerati i primi. Questi i temi che saranno oggi al centro degli interventi di Luigino Bruni e di Eraldo Affinati al congresso nazionale della Cisl Scuola. Contributi di grande interesse che aggiungeranno spunti al dibattito, nel quale sono impegnati da questa mattina i 265 delegati provenienti da tutta Italia. La scuola come presidio fondamentale di cittadinanza e inclusione, una “meritocrazia” da rileggere in chiave diversa dalle suggestioni competitive che il termine fatalmente evoca, sono stati temi cui la relazione di Maddalena Gissi ha dato ampio risalto e che gli interventi di oggi arricchiscono di ulteriori approfondimenti.
Nelle schede allegate un breve profilo dei due protagonisti della giornata di oggi.

 Files: